un progetto di
Dalia Gallico

Magnificenza e Progetto

Cinquecento anni di grandi mobili italiani a confronto

Magnificenza e Progetto

Cinquecento anni di grandi mobili italiani a confronto

dal 22 Aprile al 21 Giugno 2009

dal 22 Aprile al 21 Giugno 2009

PALAZZO REALE - Piazza Duomo, 12 - 20122 Milano

Descrizione

In occasione della quarantottesima edizione dei Saloni 2009 Palazzo Reale e Fondazione Cosmit Eventi celebrano con una grande mostra il mobile italiano: quello classico italiano, che prende le mosse dal periodo umanista quattro-cinquecentesco con la propaggine innovativa nell’arredo d’autore settecentesco e impero, e quello del design italiano della seconda metà del XX secolo con la riscoperta e la riproposizione di una serie di progetti unici e irripetibili.
Una ricognizione-confronto sulle radici alla base della cultura alto-artigianale italiana, la cui complessità e varietà appare come una costante da oltre cinque secoli. La scelta di pezzi unici del periodo classico del mobile si affianca a quella di pezzi altrettanto unici della cultura della produzione industriale: opere straordinarie anche per quanto riguarda la provenienza – sia da importanti collezioni private sia da istituzioni museali.
Per la prima volta opere dovute al genio dei migliori pittori, scultori e architetti classici quali Gian Lorenzo Bernini, Filippo Juvarra, Pelagio Pelagi, Filippo Parodi, Andrea Fantoni, Francesco Pianta si confrontano con grandi maestri contemporanei come Ico Parisi, Gino Sarfatti, Gio Ponti, Andrea Branzi, Angelo Mangiarotti, Alberto Meda, Denis Santachiara, Claudio Salocchi, Alessandro Mendini, Gabetti e Isola, Gaetano Pesce, Ettore Sottsass, Luigi Caccia Dominioni, Eugenio Gerli, Osvaldo Borsani, Achille Castiglioni, Joe Colombo, Marco Zanuso, Antonia Astori.
Il percorso della mostra si sviluppa attraverso una serie di sale che partendo dalla preziosità di alcuni stipi in pietre dure, metallo ageminato e legni pregiati dello stile tardo cinquecentesco approdano nell’immaginoso mondo degli interni barocchi, dove opere di famosi scultori del legno sono confrontate con quelle di altrettanto celebri intarsiatori. Alle stanze barocche fanno seguito quelle incentrate sulla particolare declinazione che il Rococò e il Neoclassico ebbero in Italia durante la seconda metà del Settecento: trovano così posto, vicino ai mobili intarsiati dai migliori artigiani lombardi e piemontesi, opere in commesso di pietre dure prodotte a Firenze sotto il regno dei Lorena o raffinati oggetti di tartaruga intarsiata in oro eseguiti per Carlo III di Borbone. A questa sezione segue la sala dedicata alla fortuna che lo stile Impero ebbe in Italia presso le corti governate dai vari componenti della famiglia Bonaparte.
La preziosità e l’unicità dei mobili e degli oggetti è accentuata da un allestimento minimalista e visionario al tempo stesso. Minimalista perché gli unici protagonisti sono i mobili, visionario perché la straordinarietà di ciò che è esposto e del confronto tra l’antico e il contemporaneo sarà emozionante.
... continua a leggere

Gallery

Le immagini più rappresentative dell'esposizione

Sponsor

Promotori

Comune di Milano

Produzione

Comune di Milano

Palazzo Reale

Fondazione Cosmit Eventi