un progetto di
Dalia Gallico

I piaceri dell'occhio

fotografie di Marc Riboud

I piaceri dell'occhio

fotografie di Marc Riboud

dal 22 giugno al 24 settembre 2006

dal 22 giugno al 24 settembre 2006

PALAZZO REALE - Piazza Duomo, 12 - 20122 Milano

Descrizione

I piaceri dell’occhio ripercorre, in una scelta di circa 120 fotografie, momenti decisivi e scatti memorabili di un grande maestro del nostro secolo. Nato a Lione nel 1923, Marc Riboud abbandona ben presto gli studi di ingegneria industriale, intrapresi per volere della famiglia, per dedicarsi interamente alla fotografia. Nel 1950, incontra a Parigi Henri Cartier-Bresson che lo invita a far parte di Magnum Photos, la prestigiosa agenzia cooperativa di fotografi: “Avevo trent’anni: quelli furono i miei primi passi nella capitale e nel mondo della fotografia. Incontrai Henri Cartier-Bresson. Prima di qualsiasi altro discorso, mi convertì all’utilizzo di un antico visore che aveva la strana peculiarità di invertire l’immagine. Grande vantaggio - mi disse - i Maestri del Rinascimento facevano lo stesso per verificare la composizione delle loro tele, osservandole in uno specchio” (M.Riboud). A partire dall’incontro con la Magnum, inizia per Marc Riboud un periodo di intensi viaggi: molto Oriente - la Cina soprattutto, ma anche l’India e l'Iran, tanta Europa e America; lo sguardo sempre attento e pronto a cogliere gli aspetti più intimi e nascosti della vita, dell'uomo, le gioie inattese, i drammi intensi, con un approccio impegnato e profondo. Sulla scia della scuola umanista francese, quella di Doisneau, Boubat, Cartier-Bresson, e con un taglio giornalistico robusto, le fotografie di Marc Riboud hanno fatto scuola e sono diventate icone della memoria visiva. Le 120 fotografie esposte, omaggio al suo sguardo e alla sua poetica, ripercorrono i diversi aspetti della sua carriera. Dai primi scatti parigini, fino agli scatti in Oriente, ai ritratti delle grandi personalità, alle foto del ‘68 a Washington. Tutta la sua carriera, ancora non conclusa, è testimoniata in questa mostra che si chiude con un gruppo di foto a colori: gli ultimi esperimenti fotografici di un maestro del Novecento. Per noi è obbligatorio uscire, camminare all’aperto, osservare la vita, lasciando dietro di sé i conti e le carte. Chi non ha mai provato quel momento di grazia, di euforia, quando la passione del guardare, dello scoprire, dell’inquadrare, esercita una passione talmente forte che ci fa barcollare, ci catapulta in un altro mondo? Il bilico, questo punto di disequilibrio dove veniamo spinti fuori da noi, precipitati all’esterno, è un momento di grande gioia, col viso frustato dal vento e gli occhi sommersi da un’ondata di immagini. Marc Riboud La mostra arriva a Milano dopo il successo riscosso alla Maison Européenne de la Photographie di Parigi. ... continua a leggere

Gallery

Le immagini più rappresentative dell'esposizione

Promotori

Assessorato alla Cultura del Comune di Milano
Contrato
Direttore - Sandro Schifini
Responsabile Servizio Mostre - Domenico Piraina
Segreteria Organizzativa - Giuliana Allievi, Cristina Andena, Luisella Angiari, Patrizia Evangelista, Mariella Gemelli, Patrizia Lombardo, Giulia Sonnante

Assistenza Tecnica - Fabio Bandello, Matteo Brigida, Luciano Madeo
Servizio di Custodia - Corpo di guardia di Palazzo Reale

Produzione

Palazzo Reale

Contrasto