un progetto di
Dalia Gallico

Tra Sogni e Realtà

I Monopoli di Stato ieri e oggi

Tra Sogni e Realtà

I Monopoli di Stato ieri e oggi

dal 30 settembre al 23 ottobre 2005

dal 30 settembre al 23 ottobre 2005

PALAZZO DELL'ARENGARIO - Piazza Duomo - 20122 Milano

Descrizione

"Tra sogni e realtà" documenta la storia dell'Amministrazione Autonoma dei Monopoli di Stato, istituita con un decreto regio l'8 dicembre 1927, ripercorrendone le vicende sotto diversi profili. Attraverso un itinerario che illustra decenni di intensa attività, la mostra mette in luce il ruolo dei Monopoli di Stato come autorità di garanzia e di regolamentazione di alcuni settori della produzione e distribuzione fondamentali nella vita e nella storia del nostro Paese. Sono esposti documenti originali, bolle, editti, bandi, domande di concessione, notificazioni, antiche giocate e bollettini delle estrazioni del Lotto e oltre 250 fotografie inedite dal 1915 in poi provenienti dagli archivi dei Monopoli di Stato. In mostra anche documenti provenienti dall' Archivio Centrale dello Stato e alcuni decreti dell' Archivio di Stato di Milano riguardanti lo sviluppo del gioco del lotto. Dal 1927 a oggi i Monopoli di Stato hanno sempre rivestito un ruolo molto importante, istituendo regole di condotta che hanno permesso la diffusione e la protezione dei bisogni popolari che correvano il rischio di finire preda di pericolose speculazioni. L'esposizione rimarca le ragioni che hanno portato alla creazione di una struttura centralizzata partendo dalle diverse situazioni esistenti prima dell'unità d'Italia, evidenziando il rapporto tra l'amministrazione centralizzata e le differenti realtà locali legate alla produzione e distribuzione dei vari prodotti controllati dallo Stato. L'ampio spazio dedicato ai "Monopoli di Stato ieri" racconta la storia, legata alla realtà, la narrazione e la illustrazione dei vecchi prodotti tutelati dallo Stato, prodotti fortemente legati alla nostra quotidianità, concreti e, alcuni, indispensabili. L'allestimento prevede sezioni autonome per tabacchi, sale, chinino, gioco antico e gioco moderno: ognuna di queste offrirà al visitatore una propria specifica chiave di lettura tesa a illustrare la rilevanza e il ruolo del Monopolio in relazione ai singoli fenomeni socio-culturali. Dopo una breve introduzione sulle origini e sulla realtà dell' AAMS e una panoramica sulla figura di Papa Pio IX, al cui nome è legata la Manifattura Tabacchi di Roma, oggi sede dell' AAMS, si entra nel vivo della produzione e lavorazione del tabacco, cui è dedicata la prima sezione della mostra. Ampio spazio è dedicato al contributo fondamentale delle donne che coprivano quasi tutte le fasi della lavorazione. Le tabacchine e le sigaraie costituivano il cuore insostituibile della lavorazione del tabacco perchè non erano ancora stati realizzati strumenti che potessero meccanizzare la fase della scolatura delle foglie del tabacco e quella della confezione del sigaro. Lavori eseguiti manualmente dalle donne che riuscivano a confezionare circa 1000 sigari al giorno. Dimostrando velocità di realizzazione e rispetto per la rigida disciplina, con una grande maturità politica e un grande spirito di solidarietà. Tra gli oggetti più interessanti del passato, inoltre, attrezzi da lavoro, bilance per il controllo del peso medio dei sigari, una sonda per controllare l'umidità della massa di tabacco, contenitori poggiasigari per verificarne la combustibilità, una sedia per sigaraia, attrezzatura per il reclutamento delle operaie, documenti originali, filmati, fotografie. La seconda sezione, dedicata al sale, introduce il visitatore in un altro settore-prodotto prioritario e di diretto controllo dei Monopoli di Stato. Con ricostruzioni scenografiche mirate supportate da materiale audiovisivo e fotografico, nonché attraverso l'esposizione di antichi attrezzi di lavoro in dotazione ai salinari, oggetti provenienti per la maggior parte dalle saline di Margherita di Savoia. Nella terza sezione, tramite un analogo meccanismo espositivo e con l'ausilio di materiale proveniente dal Museo Storico Nazionale dell' Arte Sanitaria di Roma, viene presentata la storia del chinino in Italia come genere di Monopolio. All'interno della mostra c'è inoltre uno spazio dedicato alla ricostruzione dell'antichissimo gioco del Lotto, nato a Genova intorno al 1500. Fortemente legato alle realtà delle singole città italiane, la storia del Lotto (l'antico gioco del Seminario) per diversi secoli fu segnata da momenti difficili. Proibito a più riprese a seconda dell'avvicendarsi delle diverse personalità al potere, il gioco del Lotto ha vissuto momenti di clandestinità alternati ad una piena accettazione e regolamentazione. Una storia affascinante che affonda le sue radici nell'antichità e giunge fino a noi, pienamente riconosciuto nel 1863 a seguito della nascita del nuovo Regno d'Italia, data che segnò anche la nascita del moderno Lotto Nazionale. ... continua a leggere

Gallery

Le immagini più rappresentative dell'esposizione

Sponsor

Curatori

Comitato Scientifico Organizzatore
Direttore Generate di AAMS
Giorgio Tino
Vice Direttore Generate di AAMS
Gabriella Alemanno
Capo Dipartimento per i Beni Archivistici e Librari
Salvatore Italia
Ministero per i Beni e le Attività Culturali
Aldo Ricci
Direttore Archivio Centraie detto Stato
Florenza Taricone, Docente in Storia delle Dottrine Politiche, Università di Cassino
Presidente di Comunicare Organizzando
Alessandro Nicosia

A cura di Comunicare Organizzando
Direzione generale
Alessandro Nicosia
Coordinamento generale
Simona Piccini
Organizzazione generale
Gina Ingrassia, Francesco Lozzi, Alice Fabbri
Pubbliche relazioni
M. Cristina Bettini, Stefania Ferri
Coordinamento tecnico
Dijalma Tomat
Segreteria generale
Sandra Rufo, Vanessa Cesaria, Federica Spaziani
Ufficio stampa e Pubbliche relazioni
Tiziana Torlaschi

Amministrazione e finanze
Emilia Ginnetti, Rosa Scala
Servizi tecnici
Gabriele di Gennaro, Fabiano Fanti, Mihai Virga
Progetto grafico
Studio grafico L'Asterisco
Broker ufficiale
Progress Insurance Broker
Tipografie
Graphein Servizi, Selegrafica 80
Selezione impianti
Composit
Pannellistica
Pubblilazio

Promotori

Sotto l'alto patrocinato del Presidente della Repubblica Italiana
Con il patrocinio di:
Ministero dell'Economia e delle Finanze - Ministero per i Beni e le Attività Culturali - Ministero delle Politiche Agricole e Forestali - Presidenza del Consiglio dei Ministri - Dipartimento per le Pari Opportunità

Comune di Milano
Sindaco - Grabiele Albertini
Assessore Cultura e Musei - Stefano Zecchi
Responsabile scientifico per l'attività espositiva di Palazzo Reale - Flavio Caroli
Direttore Centrale - Alessandra Mottola Molfino
Direttore del Settore - Rossana Ferro
Ufficio Stampa - Maria Grazia Vernuccio

Palazzo Reale
Dirigente - Sandrino Schiffini
Responsabile Servizio Mostre - Domenico Piraina
Segreteria organizzativa - Giuliana Allievi - Cristina Andana - Antonella Cantatore - Patrizia Evangelista - Mariella Gemelli - Patrizia Lombardo - Giulia Sonnante - Loredana Vigna
Assistenza tecnica - Luciano Madeo - Saverio Russo - Matteo Brigida
Custodia - Corpo di Guardia di Palazzo Reale