un progetto di
Dalia Gallico

Salieri

sulle tracce di Mozart

Salieri

sulle tracce di Mozart

dal 3 dicembre al 30 gennaio 2005

dal 3 dicembre al 30 gennaio 2005

PALAZZO REALE - Piazza Duomo, 12 - 20122 Milano

Descrizione

Antonio Salieri trascorse la sua vita sulle tracce di Wolfgang Amadeus Mozart, legandosi artisticamente alle città dove il grande compositore, di sei anni più giovane, aveva già lavorato. Una mostra, allestita a Palazzo Reale in occasione della riapertura del Teatro alla Scala, ricostruisce questo percorso, costituendo un'«ouverture» delle attività legate all'anno mozartiano. «Salieri sulle tracce di Mozart», organizzata dall'Istituto Da Ponte di Vienna in collaborazione con il Comune di Milano e Palazzo Reale, ripercorre le tappe fondamentali della carriera di Antonio Salieri, uno dei compositori più importanti del XVIII secolo. «L'Europa Riconosciuta», la sua opera che nel 1778 inaugurò la Scala a firma dei fratelli Galliari, verrà nuovamente rappresentata il 7 dicembre. Un'occasione per far rivivere e rendere attuale la composizione, ma anche per conoscere l'autore; un compositore che, come nessun altro, fu messo in ombra dalla figura di Mozart. Salieri divenne infatti sinonimo di «anti-genio» e i suoi nemici, nell'intrigante covo di dicerie della città imperiale nell'epoca successiva alla morte di Mozart, arrivarono a chiamarlo «assassino del genio». Il percorso espositivo comincia proprio dall'«Europa», analizzando la prima che inaugurò la Scala di Milano nel 1778 e la partitura autografa di Salieri; nell'arte, illustrando la storia del personaggio mitologico nell'arte figurativa fino alla trasformazione dell'emblema Europa in oggetto d'uso comune nei servizi da tavola del XVII e XVIII secolo. Parallelamente, viene evidenziata in un prospetto sinottico la tradizione musicale del tema di Europa nel teatro lirico del XVII e XVIII secolo. A chiarire le sette sezioni della mostra contribuiscono documenti originali (dipinti, opere di grafica, modelli, partiture autografe, lettere, resoconti tratti dai giornali), fotografie, diapositive, film, registrazioni e installazioni multimediali. Gli architetti Zaha Hadid e Patrik Schumacher hanno creato uno spazio dinamico e pluridimensionale che si adatta alle sale di Palazzo Reale e accoglie, accompagna e sottolinea la complessità del percorso espositivo. ... continua a leggere

Gallery

Le immagini più rappresentative dell'esposizione

Sponsor

Curatori

Concenzione e realizzazione
Da Ponte Institute Vienna
Curatore
Herbert Lachmayer
Co - Curatori
Reinhard Eisendle - Theresa Haigermoser
Produzione
Elisabeth Kamenicek
Progettazione allestimento
Zaha Hadid & Patrik Schumacher
Design Team
Ergian Alberg - Laura Aquili - Rocio Paz
Realizzazione allestimento
Michele Tosetto
Programma musicale
Peter DUsek
Realizzazione audiovisivi
Wolfgang Dorninger

Segreteria organizzata
Irene Kari
Uffcio stampa
Marlene Ropac
Controlling
Margarete Heck
Collaborazione scientifica
Stefano Cavallerin - Michael Krebs - Johannes Schweitzer
Restauri
Pia Fischer
Catalogo a cura di
Herbert Lachmayer - Theresa Haigermoser - Reinhard Eisendle
Traduzione italiana a cura di
Barbara Agnese
Redazione
Andrea Traxler

Revisione bozze
Letizia Catenaro
Progetto grafico
Loys Egg Vienna
Riproduzini
studio_02, Vienna
Print
Remaprint, Vienna Da Ponte Institut e gli autori, 2004 - Zaha Hadid Architects, Zaha Hadid & Patrik Schumacher (Motivo in copertina) - Barenreiter-Verlag Karl Vötterle GmbH & Co, KG, Kassel

Promotori

Comune di Milano
Sindaco - Grabiele Albertini
Assessore Cultura e Musei - Salvatore Carrubba
Responsabile scientifico per l'attività espositiva di Palazzo Reale - Flavio Caroli
Direttore Centrale - Alessandra Mottola Molfino
Direttore del Settore - Rossana Ferro
Ufficio Stampa - Maria Grazia Vernuccio

Palazzo Reale
Dirigente - Sandrino Schiffini
Responsabile Servizio Mostre - Domenico Piraina
Segreteria organizzativa - Giuliana Allievi - Cristina Andana - Antonella Cantatore - Patrizia Evangelista - Mariella Gemelli - Patrizia Lombardo - Giulia Sonnante - Loredana Vigna
Assistenza tecnica - Luciano Madeo - Saverio Russo - Matteo Brigida
Custodia - Corpo di Guardia di Palazzo Reale

Teatro alla Scala
Presidente - Gabriele Albertini
Vicepresidente - Bruno Ermolli
Consiglieri - Fedele Confalonieri - Carlo Fontana - Vittorio Mincato - Paolo Sciumè - Carlo Secchi - Marco Tronchetti Provera
Sovrintendente - Carlo Fontana
Direttore della divisione Teatro alla Scala - Mauro Meli
Direttore Musicale - Riccardo Muti
Coordinatore della Direzione Artistica - Fortunato Ortombina

Da Ponte Institute
Direttore - Herbert Lachmayer
Segreteria generale - Theresa Haigermoser
Segreteria organizzativa - Irene Kari
Ricerca sul Don Giovanni - Reinhard Eisendle
Storia delle collezioni - Nora Fischer
Archivio - Johannes Schweitzer